Percorso:ANSA.it > Spettacolo > News

Benigni, il film di Allen sembra la storia di Bossi

Penelope Cruz, Allen e' di un'intelligenza superiore

14 aprile, 16:01
Roberto Benigni e Woody Allen in una foto di scena di 'To Rome With Love'
Roberto Benigni e Woody Allen in una foto di scena di 'To Rome With Love'
Benigni, il film di Allen sembra la storia di Bossi

di Alessandra Magliaro

Colpito da incredibile evanescente successo: in To Rome with Love Roberto Benigni, al servizio della satira graffiante di Woody Allen è Leopoldo Pisanello, un colletto bianco piccolo borghese come cento mila altri che si ritrova filosofico maitre a penser nei telegiornali, inseguito dai paparazzi, sedotto da donne bellissime, invitato alle prime cinematografiche. "E' il simbolo del famoso quarto d'ora di notorietà, tutti vogliono provarlo e con il tocco di Allen tutto questo accade in un modo favolistico e reale al tempo stesso", dice Benigni, mattatore oggi alla presentazione del film, che stasera all'Auditorium Parco della Musica avrà la premiere mondiale con il cast quasi al completo e poi sarà in sala dal 20 aprile distribuito da Medusa che lo ha coprodotto, in ben 600 copie. Roberto Benigni scherza da par suo, strappando applausi come quando così sintetizza il film: "macchine, donne, fama senza nessun merito. Sembra la storia di Renzo Bossi, ma all'epoca delle riprese non era così, c'era Berlusconi presidente del consiglio, le escort, le feste, pure Bossi in verità e il sole. Oggi invece piove, ci sono gli esodati, è cambiato tutto". "Volevo raccontare di un uomo comune investito dalla fama. Tutti sono curiosi di conoscere le sue opinioni", dice Allen, "se questo è lo spirito dei tempi non so".

Ma Benigni incalza: "in questi anni abbiamo citato spesso i film di Allen, Il dittatore dello stato libero di Bananas. Oggi è fin troppo facile fare la citazione: 'Prendi i soldi e scappa, anzi senza scappa, prendi i soldi e basta. E poi Crimini e misfatti, Criminali da strapazzo. Allen va sempre oltre la realta', è l'unica persona al mondo che riesce nei suoi film ad unire Bergman e Groucho Marx, Ingmar Marx o Groucho Bergman. Fare oggi qua lo spiritoso davanti a lui è come cantare All'alba vincerò davanti Pavarotti o suonare il piano davanti a Mozart. Sul set cercavo di capire tutto, anche dove metteva la macchina da presa, dirigeva gli attori con uno sguardo e questo è un grande dono". Benigni scherza pure sulla segretezza del film, una trama tenuta nascosta, come d'abitudine per Allen. "Ho avuto la sceneggiatura di contrabbando e per soli 10 minuti. Chi me l'ha fatta vedere ha sottolineato, io non ti ho dato niente. Ma che dire? E' una di quelle occasioni in cui si dice sì a prescindere. Allen è un grande del secolo, fra 100 anni rifacendo Midnight in Paris si metterà lui tra i grandi come Matisse. Allen - aggiunge Benigni con le sue poetiche immagini allegoriche - è come una nevicata d'agosto o un'eclissi di luna". Ma sul perché Allen abbia scelto Benigni, lo stesso Roberto si esprime così: "Dopo Penelope Cruz ed Ellen Page sono il più bello del cast di sicuro. Mi ha scelto per la bellezza insomma". Benigni durante le riprese ha vissuto momenti alla Pisanello: "alla fine del set ci inseguivano veramente i fotografi. Alla Garbatella si è fermata una ambulanza con la sirena accesa, mi ha visto e si è fermata, sono scese due persone che mi hanno fatto le foto: 'Mortacci tua - hanno detto - dai ora annamo a pija il malato'. A quella scena Woody ha commentato: 'only in Italy, solo in Italia, che in effetti poteva anche essere il titolo del film''.

PENELOPE CRUZ, ALLEN E' DI UN'INTELLIGENZA SUPERIORE  - "Adoro Woody è una personalità speciale, una sorpresa ogni giorno. La sua intelligenza è superiore, pari al suo senso dell'umorismo. Per me è una persona molto importante" dice un'adorante Penelope Cruz ad un compiaciuto Allen. La Cruz che nel film è una escort in miniabito rosso e tacchi abissali è al secondo film con Woody (Vicky Cristina Barcelona prima di To Rome with Love): "é sempre se stesso e questo è bellissimo, il set è sempre troppo breve con lui, e potrei andare avanti a lungo", aggiunge mentre il regista accanto a lui fa ridere tutta la stampa dicendo: "continua pure, ti stai appena scaldando"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni